1° Preghiera in famiglia davanti al presepio (Mc 4,35-41)

In primo piano

Scegliete un’ora adatta per trovarvi tutti assieme, senza distrazioni. 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo

 

Ascoltiamo il Vangelo secondo Marco (Mc 4, 35-41)

 

In quel medesimo giorno, venuta la sera, Gesù disse loro: «Passiamo all’altra riva». E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui. Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?». Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».

 

Parola del Signore

 

Lode a te o Cristo

 

Ascoltato il Vangelo rispondete a queste domande:

 

  • quali cose oggi ti fanno paura e ti bloccano?
  • vedi una via d’uscita dalle tue paure?

 

Guardate insieme il video della settimana.

 

 

Terminato il video, un genitore introduce un breve momento di preghiera silenziosa che ciascuno farà per sé: facciamo un momento di silenzio, nel quale preghiamo gli uni per gli altri e per…

 

Al termine del silenzio, il genitore inizia: Padre Nostro… e tutti pregano il Padre Nostro.

 

Terminato il Padre Nostro un genitore dice: la Pace del Signore sia sempre con voi e ci si scambia un abbraccio di pace

 

Conclusione: un genitore fa un piccolo segno di croce sulla fronte degli altri membri della famiglia, dicendo: Ti benedica il Signore Dio onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo.