Settimana santa 2021

In primo piano

Nella Settimana Santa la Chiesa celebra i misteri della salvezza: l’opera della redenzione umana e della perfetta glorificazione di Dio compiuta da Cristo, specialmente negli ultimi giorni della sua vita, per mezzo del mistero pasquale. Egli morendo ha distrutto la morte e risorgendo ha ridato a noi la vita.

 

28 marzo 2021 Domenica delle Palme

Sante Messe: 9,00;  10,00;  11,15;  12,30;  18,30;  20,00

 

1 aprile 2021 Giovedì Santo
h. 18,30 e 20,00: SANTA MESSA NELLA CENA DEL SIGNORE

 

2 aprile 2021 Venerdì Santo

9.00: Preghiera comune dell’Ufficio delle letture e delle lodi.
h. 18,30 e 20,00: CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE


In questo giorno in cui “Cristo nostra Pasqua è stato immolato”, la Chiesa – con la meditazione della Passione del suo Signore e Sposo e con l’adorazione della Croce commemora la propria origine dal fianco trafitto di Cristo e intercede per la salvezza di tutti.

 

3 aprile 2021 Sabato Santo
h. 9.00: Preghiera comune dell’Ufficio delle letture e delle lodi.

 

“Che cosa è avvenuto? Oggi sulla terra c’è grande silenzio, grande silenzio e solitudine. Grande silenzio perché il Re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a scuotere il regno degli inferi.”

 

19,00: SOLENNE VEGLIA PASQUALE

 

Per antica tradizione la notte di Pasqua è “in onore del Signore” e la Veglia che in essa si celebra, commemorando la notte santa in cui Cristo è risorto, è considerata la “madre di tutte le veglie”. In questa notte, infatti, la Chiesa rimane in attesa della Risurrezione del Signore e la celebra con i sacramenti dell’Iniziazione cristiana.

 

4 aprile 2019 Domenica di Pasqua

Sante Messe: 9,00; 10,00;  11,15;  12,30;  18,30;  20,00

 

“Sono risorto e ora sono sempre con te”, dice il Signore a ciascuno di noi. La mia mano ti sorregge. Ovunque tu possa cadere, cadrai nelle mie mani. Sono presente perfino alla porta della morte. Dove nessuno può più accompagnarti e dove tu non puoi portare niente, là ti aspetto io e trasformo per te le tenebre in luce”

 

CRISTO è RISORTO! È VERAMENTE RISORTO!
Christus resurrexit!
Christós anésti